Storia pattinatrici morte diventa film

E' diventato un film, 'Gioia l'angelo del ghiaccio', storia di Gioia e Ginevra, le promesse del pattinaggio artistico su ghiaccio di 9 e 17 anni morte in un incidente stradale lo scorso ottobre mentre rientravano da una gara a Merano. Il cortometraggio, regia di Enzo Dino, sostenuto dai presidenti di Coni e Fisg, Giovanni Malagò e Andrea Gios, viene presentato il 25 settembre al Coni, a Roma. Poi a Torino, il 2 ottobre al Lux, e in altre città d'Italia. "Vuole essere un ricordo e un messaggio ai giovani perché non mollino mai", dice la mamma di Gioia, che trovò la morte al rientro a casa da una gara vinta. Morì poco dopo lo schianto con la cugina Ginevra; nell'incidente le madri delle due giovani, sorelle, rimasero gravemente ferite. "Gioia e Ginevra erano molto brave a scuola e lottavano come due leonesse per emergere nello sport che amavano", racconta ancora Monica. La morte delle due atlete sconvolse lo sport e il mondo del pattinaggio su ghiaccio.

Altre notizie

Notizie più lette

  1. La Nuova Provincia
  2. Gazzetta d'Asti
  3. Gazzetta d'Asti
  4. La Nuova Provincia
  5. Questure Polizia di Stato

Gli appuntamenti

In città e dintorni

SCOPRI TUTTI GLI EVENTI

Frinco

FARMACIE DI TURNO

    Nel frattempo, in altre città d'Italia...